REGOLAMENTO DELLE BIBLIOTECHE E DELL’ARCHIVIO

 

Art. 1

Nella Fondazione Osservatorio Ximeniano onlus (FOX) sono attive una “Biblioteca antica”, creata dal fondatore dell’Osservatorio, padre Leonardo Ximenes, una “Biblioteca moderna”, attiva dalla fine dell’Ottocento e l’Archivio.

Art. 2

La Biblioteca moderna è aperta alla consultazione nei giorni feriali del lunedì, mercoledì e venerdì dalle 08:30’ alle 12:30’, salvo impedimenti dovuti a particolari attività interne, ed è chiusa nel mese di agosto e nei giorni festivi. L’accesso è libero e gratuito. È disponibile un accesso facilitato per persone con difficoltà motorie.

Art. 3

L’accesso alla Biblioteca antica e all’Archivio è consentito solo al personale addetto. Le opere in essi custodite possono essere però consultate dagli utenti, in presenza del personale.

Art. 4

Gli utenti possono accedere liberamente ai cataloghi delle biblioteche e dell’archivio e chiedere la collaborazione del personale addetto.

Art. 5

Per poter consultare testi e documenti, gli utenti devono esibire un documento di identità valido e registrare i propri dati anagrafici sull’apposita scheda di ingresso, sulla quale dovranno essere indicati anche l’argomento e lo scopo della ricerca. Tale scheda deve essere compilata in ogni sua parte e consegnata al personale addetto ad ogni accesso. La distribuzione dei volumi e dei documenti cessa alle ore 12:00’.

Art. 6

Non è possibile effettuare più di tre richieste di consultazione contemporaneamente. Queste vanno regolarizzate mediante compilazione dell’apposito modulo (uno per ogni richiesta), da consegnare al personale addetto, completo in ogni sua parte. I volumi rari e di pregio devono essere consultati uno per volta e in presenza del personale.

Art. 7

Durante la consultazione, è vietato: collocare in prossimità delle opere cibi o sostanze liquide e adoperare strumenti di scrittura diversi da matite. L’utente può introdurre nelle sale di lettura volumi o fotocopie di sua proprietà, con previa autorizzazione, ed è obbligato a riconsegnare l’opera ricevuta in lettura a ogni suo allontanamento dalla sala, anche per brevi periodi. L'utente è assoggettato al rispetto delle norme di legge che regolano l'uso dei luoghi pubblici, in particolare, è rigorosamente vietato:

  • danneggiare, in qualsiasi modo, il patrimonio della FOX;
  • sporcare, lasciar segni, scrivere, anche a matita, su libri e documenti;
  • disturbare, in qualsiasi modo, l'attività di studio e di lavoro altrui.

Art. 8

Nei locali è attivo un servizio di sorveglianza, effettuata anche con l'utilizzo di strumenti tecnologici.

Art. 9

I volumi a stampa e i periodici, con l’esclusione dei volumi della Biblioteca antica, possono essere lasciati in deposito per un massimo di otto giorni.

Art. 10

Non è attivo il servizio di prestito diretto e interbibliotecario.

Art. 11

La richiesta di riproduzione da libri e da documenti d’archivio deve essere effettuata con previa compilazione dell’apposito modulo, completo in ogni sua parte. Il Responsabile della Biblioteca e dell’Archivio della FOX, o un suo delegato, esaminato lo stato di conservazione e le caratteristiche specifiche della risorsa di cui è richiesta la riproduzione, può autorizzarne o meno l’esecuzione nei limiti consentiti dalla legge.

Art. 12

Sono comunque escluse dalla riproduzione i volumi antichi, le opere da sottoporre a restauro e quelle di grande formato.

Art. 13

È consentito l’uso di dispositivi elettronici. Durante la permanenza nei luoghi di lettura, gli utenti sono tenuti a disattivarne audio e suonerie.

Art. 14

Le borse, le cartelle, gli zaini, i sacchetti e i soprabiti devono essere lasciati nell’apposito locale. La FOX non risponde della perdita di oggetti di valore lasciati incustoditi dagli utenti. Non sono disponibili locali destinati al deposito di bagagli ingombranti.

Art. 15

È vietato fumare e consumare cibi o bevande nei locali della Fondazione.

Art. 16

Non è consentito spostare le opere al di fuori dalla sala lettura.

Art. 17

Per quanto non specificatamente indicato nel presente regolamento, gli utenti possono rivolgersi al personale addetto.